Itinerari

ITINERARI 2017

La Grecia Ionica, il richiamo di Penelope

Dovremmo trascorrere la vita a viaggiare. A conoscere, a scoprire, a ritrovare.

Viaggiare dentro e fuori di se’, incontrare, scambiare, condividere paesaggi, intuizioni, momenti e tramonti.

Quest’anno il viaggio sarà in Grecia Ionica. Mentre riflettevo sulle rotte da proporvi scandagliando portolani e carte nautiche, ho sentito “il richiamo di Penelope”.  E lì ho deciso di volgere la prua.

Nel percorso abbiamo incluso anche Zante, che negli anni passati non è stata una meta perché è la più lontana tra tutte le isole maggiori della Grecia Ionica che comunque toccheremo – secondo l’itinerario scelto – (Meganissi, Kastos, Kalamios, Atokos, Paxos, Cefalonia, Itaca Lefkada, Corfù). Scegliendola come tappa di imbarco e sbarco diventa possibile raggiungerla agevolmente.

Navigheremo in flottiglia. Dal 5 al 26 agosto Ondine  la mia barca, avrà una sorella gemella, Achilleas  con Marco al comando. Dal 5 al 19 agosto a noi si aggiungerà Meltemi, con Gianluca al comando. Sarà una flottiglia a modo nostro.  Velaviaconme ha una sua filosofia di vita di mare e condivisione. Chi viaggia con noi lo sa. Anzi, si unisce al viaggio proprio per questo.

La Grecia è un paese con un popolo ospitale e accogliente con il navigante, ha una cultura millenaria, è intriso di storia e gentilezza e ha ritmi a misura d’uomo.  Non è solo una questione solo di acque cristalline come descrivono (più che giustamente) le pubblicità.

Da quattro anni tra luglio e settembre ci bazzico e non mi stanco. Ogni anno aggiungo qualche parola o frase in più al mio vocabolario greco, perché parlare ad un popolo nella propria lingua è un segno di profondo rispetto che intendo tributargli. Divertirà anche a voi poter imparare qualche parola da dire. Fosse solo efharisto (ευχαριστώ), che significa grazie.

I nostri itinerari 2017  contemplano anche i week end e i ponti nel Golfo di Napoli,  gli eventi del mese di maggio, le cene in banchina, gli aperitivi al chiaro di luna, le degustazioni e le uscite alla giornata. E stiamo organizzando anche una settimana a giugno a Malta con tappa in Sicilia (Marzamemi e Siracusa).

Per chi vuole spaziare con altre mete, c’è da scegliere tra Baleari, Sporadi Settentrionali, Isole Eolie, Egadi, e tante altre destinazioni, anche oltre Oceano. Chiedete! Ho tantissimi amici in giro che come me lavorano con le loro barche e che possono accogliervi.

Vi aspettiamo a Bordo!

Image

Le isole dello Ionio sono la Grecia che non mi aspettavo di trovare.. verdeggiante e languida. Mi hanno fatto innamorare. Profumano di ulivo, rosmarino e di muretti in pietra. La natura è maestosa, l’acqua cristallina, i profumi intensi, la popolazione ospitale. Il miele buonissimo… Il vento da Nord Ovest è costante ma lieve. Qui il Meltemi forte con c’è. Il mare è di solito calmo (in alcune zone un po’ rinforza al pomeriggio, insieme al vento) e il clima è mite. Spostarsi agevolmente tra le isole e la costa per scoprire posti nuovi è una vera delizia per chi ama navigare curiosando.

Image

Le Eolie, sette perle nel Mediterraneo. L’UNESCO ha inserito le Isole Eolie (o Lipari) tra i siti patrimonio dell’umanità. Come darle torto?

L’arcipelago è la parte emersa di un complesso vulcanico sottomarino che si estende per circa 200 km. A guardarlo, ha una struttura simile ad una Y ruotata verso destra. In principio le isole erano vulcani sottomarini. Emersero in superficie come Dee due milioni di anni fa nella posizione in cui le vediamo oggi.
Nonostante l’età, vi garantisco che sono tutte bellissime!

Pochi conoscono il loro lato segreto: scogliere a picco, spiagge deserte raggiungibili solo via mare, natura rigogliosa, i pini secolari, motivo per il quale I greci le battezzarono isole Pitiusas, Isole dei Pini. Le Baleari sono la meta ideale per chi voglia conciliare il divertimento notturno con una natura incontaminata che riesce sempre a stupire chi le visita.

Siamo nelle Sporadi Settentrionali, per distinguerle dalle Sporadi Meridionali, che individuano invece le isole del Dodecanneso (di fronte alla Turchia). Meno note delle Cicladi, e anche meno pubblicizzate, non hanno nulla da invidiare alle loro “sorelle maggiori”. Skiathos, Alonissos, Peristera, Skopelos, Skyros, sono infatti isole di una bellezza ancora intatta grazie ad un turismo ancora non di massa.