Passando il canale di Corinto

Sicché questo é il Canale di Corinto.
Ci siamo passati stamattina alle 9.00 ora locale. Di per se’ niente di incredibile, ma sapere di stare passando da un mare all’altro ha il suo fascino. Come passare Gibilterra, o i Dardanelli. Esistono tappe importanti nella vita un marinaio, passaggi che a volte vengono eternizzati da un tatuaggio. Il mio sarà nella mente. Anni fa, affacciata al ponte pedonale sovrastante insieme agli altri curiosi, guardavo affascinata lo spettacolo delle navi che mi sfilavano sotto e sognavo di farlo un giorno anche io.
Chi lo sa cosa pensavano loro oggi mentre vedevano passare noi.
‪#‎canaledicorinto‬ ‪#‎velaviaconme‬ ‪#‎rottaperlesporadi‬

www.velaviaconme.it/grecia-sporadi-settentrionali/

/) /) /) /) /) /) /)
Il canale di Corinto è il canale artificiale che collega il Golfo di Corinto con il mar Egeo, tagliando in due l’istmo che li separa. Ha una lunghezza di 6345 m, è largo circa 25,6 metri, profondo fino a 8 metri, alto 79 metri. Una fessura nel roccia con pareti friabili che in una zona sismica come questa a volte franano. A scavare il canale ci avevano già pensato i greci del VII secolo AC e poi Nerone nel 69 DC, ma in entrambi i casi i lavori furono abbandonati a causa delle ingenti spese necessarie per realizzare gli scavi. I lavori sono stati ripresi solo moltissimi anni dopo e ultimati nel 1893. Ogni anno vi transitano circa 11.000 imbarcazioni.

Sfoglia la gallery!

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Translate »
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x