Cosa mi porto?

In barca non serve molto…
Ve ne accorgerete a fine vacanza!

Ecco qualche piccolo consiglio per preparare un bagaglio equilibrato.

Cominciamo dal contenitore...

NO A TROLLEYS RIGIDI O PEGGIO VALIGIE INTERAMENTE RIGIDE

L’incubo dello skipper!!! Sarebbe estremamente difficile riporli nei gavoni (le “stive” della barca) e sareste costretti ad averli sempre tra i piedi in spazi ridotti! Una sacca morbida va benissimo.
Anche uno zaino che si possa appiattire o piegare una volta svuotato.. Nella vostra cabina avrete modo di poter tenere abiti ed accessori a portata di mano nei vari mobiletti che sono a disposizione

E dentro?

Partire attrezzati nel modo giusto

L’esperienza insegna a viaggiare attrezzati secondo le circostanze e la tipologia di vacanza; in barca non esiste nessun codice di abbigliamento. Portate con voi abiti comodi e pratici se non volete arrivare a metà vacanza maledicendo i 10 vestitini in seta o le troppe camicie che avete messo in valigia.  Non dimenticate il sapone marino! Un po’ perché rispettiamo il mare e un po’ perché imparerete presto che la doccia in pozzetto la sera è una vera goduria!

Di giorno e di sera

Di giorno si viaggia con il sole caldo e il vento in faccia. Raccomando un cappellino con visiera, occhiali da sole, protezioni solari (assolutamente non olio solare, rischiamo di scivolare come pazzi!) e un telo da mare, pantaloncini, magliette.
Non dimenticate costumi da bagno, pareo e infradito! Portate delle scarpette da scoglio per fare gli stambecchi durante le manovre nelle baie! Spesso oltre all’ancora mettiamo anche lunghe cime sulle rocce.
La sera spira sempre una brezza marina che vi invita a coprirvi con qualche cosa di caldo, anche solo un maglioncino di cotone e un pantalone lungo per i più freddolosi, specie quando siamo in rada.
Insomma, un bagaglio pratico ed essenziale, che non vi toglierà troppo spazio in cabina.

Da portare. E da lasciare a casa.

A volte viene voglia di fare escursioni a terra, anche lunghe.  Nel bagaglio uno zainetto per trasportare acqua o un ricambio potrebbe tornarvi molto utile. In barca troverete lenzuola, cuscini e coperte leggere, quindi non occorre che li mettiate in valigia (bene! un peso in meno e più spazio per i sandali…aaaghhhh!!!! ).

Image
Un tocco di eleganza

Visto che non mancheranno comunque le serate a terra, quell’abitino che vi piace tanto, i sandali belli col tacco o quella camicia nuova che fa tanto figo, portateli pure!  Solo non eccedete…. Non preparate per una settimana una valigia come se vi steste trasferendo in America per tre mesi!

E le scarpe?

Di giorno durante la navigazione vi consiglio di calzare scarpe con la giusta suola antiscivolo (ma comunque con suola bianca o chiara che non lasci tracce) sia per evitare i dolorosi colpi contro l’attrezzatura di cui è costellata la coperta, che per non rigare la coperta e i paglioli ( i “pavimenti” in legno della barca). Da qui si deduce che il tacco NON verrà mai calzato a bordo, ma nulla vieta di nascondere il prezioso sandalo nella borsetta e indossarlo una volta toccata terra! Anche se a volte tocchiamo prima mare, perché spesso si sbarca con il tender.. ( il gommoncino di servizio)

Accessori elettrici

La barca ha un impianto elettrico a 12Volts (come quello delle auto), Quindi è possibile caricare cellulari, macchine fotografiche, Ipad, Ipod, solo con apposito spinotto caricabatterie da AUTO. Procuratevelo! Sarà per contro parecchio complicato caricare il computer ( mica vorrete lavorare in vacanza??) o utilizzare tutti gli accessori che funzionano con la corrente di casa a 220 Volts (asciugacapelli, piastre per capelli, rasoi elettrici) a meno che non siamo attraccati in banchina con la corrente di città. Cioè raramente ( per fortuna!!!).

Inoltre...

service-image

Attrezzature speciali

Per coloro che volessero portare con sé attrezzatura subaquea particolare (bombole, fucili) canne da pesca, altra attrezzatura (cayak, surf) è assolutamente indispensabile che mi avvisiate. Compatibilmente con lo spazio e la legislazione del luogo (in Grecia ad esempio sono necessari permessi speciali per la subaquea) cercherò di accontentarvi. Ma se volete portare pinne e maschera, siete i benvenuti!

service-image

Medicinali

La barca dispone di una cassetta di primo pronto soccorso come dotazione di sicurezza obbligatoria. Ma è corredata con farmaci di base e adatta al primo intervento in caso di ferite superficiali.
Predisponete una piccola farmacia personale che si adatti alle vostre esigenze abituali. Ancor di più se avete esigenze collegate a patologie particolari, sappiate che all’estero non sempre si trovano i nostri farmaci abituali. Se avete patologie gravi (es rischio di shock anafilattico, gravi allergie etc etc,), oltre a viaggiare con tutto il necessario per poter intervenire, dovete ASSOLUTAMENTE informarmi in anticipo.

service-image

Stupefacenti

La legge lo vieta, quindi… Nessuno di noi ha voglia di restare bloccato in un paese straniero sotto la tutela delle autorità di pubblica sicurezza per qualche grammo di erba.